The NES consoles with a gamepad.
Ancora nessun voto.
Attendere prego...

Le console NES erano economiche

Quando Nintendo ha rilasciato le console NES

Il Nintendo Entertainment System, chiamato NES in breve, era un videogioco console prodotta da Nintendo tra il 1983 e il 1995. Molti lo considerano il sistema che ha rilanciato l'industria dei videogiochi dopo la crisi del 1983. Grazie a Super Mario Bros, The Legend of Zelda e Castlevania. È di qualità migliore di quella dell'epoca. Inoltre, le console NES sono le prime a concedere in licenza a terzi lo sviluppo di giochi. Nel 1995 ha venduto 62 milioni di unità, diventando così la macchina da gioco più venduta della sua epoca.

Videogiochi con cartucce e prezzi bassi

Le intenzioni di Nintendo negli anni '80 erano di realizzare console per videogiochi con cartucce rimovibili. Le cartucce rimovibili non erano una novità in Giappone. Così il presidente di Nintendo scartò l'idea di una macchina dotata di tastiera. Le loro console NES avrebbero dovuto resistere alla concorrenza per un anno. E che avrebbe dovuto avere un costo di vendita molto più basso rispetto alle altre console. Ha costruito prototipi nell'ottobre 1982 ma ha mantenuto i prezzi bassi non utilizzando i processori più recenti. Invece, hanno scelto di aggiungere un processore alle console NES per prestazioni migliori nella gestione di più immagini e colori.

Famicom è nata in Giappone prima delle console NES

Dato che la console era per bambini, volevano che sembrasse un giocattolo. Pertanto, hanno studiato un contenitore di plastica con bordi e angoli arrotondati. Il suo colore era bianco e rosso, con piccoli controller di gioco collegati alla console. La console era sul mercato dal 15 luglio 1983, per $ 65. Con il marchio Family Computer, abbreviato in Famicom. Il nome in codice del progetto era GameCom, ma l'hanno cambiato. La console ha avuto successo: 500.000 unità vendute in due mesi. Tuttavia, le vendite sono presto diminuite poiché la console si è bloccata durante l'esecuzione di giochi specifici. Per aumentare la credibilità del marchio, l'azienda ha riparato le console. Con i difetti risolti, la popolarità di Famicom è aumentata vertiginosamente. Fino a diventare la console più venduta in Giappone alla fine del 1984.

I negoziati con Atari non hanno avuto successo

L'accordo prevedeva che avrebbe avuto il nome Atari. Inoltre, la società pagherebbe Nintendo per produrre la console. Dopo tre trattative, i dirigenti di Atari si sono imbattuti nello stand Coleco. Stavano convertendo il gioco Donkey Kong alla loro prossima console. Atari era furioso per aver acquistato i diritti della versione del gioco da Nintendo. I dirigenti di Atari pensavano che Nintendo stesse vendendo i diritti a troppe società. Atari pone fine alla collaborazione e spinge Nintendo a cercare un distributore sostitutivo. Ma dopo un anno di ricerche, Nintendo ha venduto la console all'estero da sola.

Le console NES sono arrivate negli Stati Uniti d'America

Nel giugno 1985 l'azienda presentò a Chicago la console con un nome rivisto e un prodotto per il mercato americano: Nintendo Entertainment System, o NES. Il prezzo previsto era di $ 249,99 con la pistola Zapper e i giochi Gyromite e Duck Hunt, oppure $ 199,99 con due controller e Super Mario Bros. Tuttavia, il prezzo delle console NES è stato un po' alto nei primi due anni di vita. Tuttavia, l'eccellente qualità del software e il controllo diretto sui giochi sviluppati da terze parti hanno portato al loro successo. Durante il Natale del 1985, le console NES registrarono un volume di vendite eccezionale. È stato poi rilasciato nel febbraio 1986 nel resto del Nord America, vendendo 3 milioni di unità entro la fine dell'anno. Nel 1987, tuttavia, il grande pubblico notò le capacità grafiche della macchina rispetto ad altre console. Grazie alla pubblicazione di titoli come Metroid, Castlevania, Rush'n Attack, Mega Man, Rad Racer e Zelda. La vetta fu poi raggiunta da Super Mario Bros 3, uscito negli Stati Uniti nei primi mesi del 1990. Il terzo capitolo della saga di Mario era considerato uno dei videogiochi più belli. Tra il 1986 e il 1990 Nintendo è stata l'indiscussa padrona del mercato giapponese e nordamericano. Pertanto, hanno aggiunto il marchio d'oro sui giochi per le console NES indicando che il prodotto soddisfa i requisiti di qualità di Nintendo. Inoltre, negli Stati Uniti, a partire dal luglio 1988, Nintendo Power iniziò ad essere rilasciato mensilmente, con guide e anteprime dei titoli di videogiochi in arrivo. Alla fine degli anni '80, il servizio telefonico di Nintendo era popolare in America, aiutando gli utenti a finire e trovare trucchi nei giochi.

Dopo due anni, Nintendo ha concesso in licenza i suoi giochi al marchio Sega

Nintendo ha avuto i diritti sui suoi giochi per due anni, dopodiché altri marchi sono stati in grado di pubblicare il gioco. Invece, hanno concesso in licenza cinque giochi all'anno ai produttori di giochi, più uno se avessero avuto successo. Di conseguenza, il Sega Master System aveva meno videogiochi rispetto al suo concorrente. Sega, nel 1989, riferì che Nintendo stava bloccando lo sviluppo per altri sistemi. Tuttavia, il mercato ha delle leggi da rispettare e, all'epoca, Nintendo non favoriva la produzione di videogiochi.

Le console NES costano poco perché sono invecchiate

Le console NES erano nel 1990 la macchina da gioco più venduta all'epoca. Dopo l'introduzione del SNES, il NES è rimasto la console per videogiochi più popolare fino al 1991. Dal Natale del 1992, la guerra tra Super NES e Mega Drive è diventata più accesa. Il NES, ormai abbastanza vecchio e con pochi giochi a disposizione, è diventato una console a basso costo. Era per un pubblico di videogiochi giovane e principiante. In Europa, invece, le vendite sono state favorevoli. Nintendo ha venduto il NES nel 1993 in un pacchetto speciale con Super Mario Bros 3. Il Nintendo Entertainment System Control Deck, o NES 2, è stato rilasciato negli Stati Uniti. Solo la forma era la stessa della precedente. Il prezzo è ragionevole a $ 49,99 e ha un design più compatto, identico al SNES. La produzione del NES è terminata nel 1995. La produzione di Famicom è continuata fino a ottobre 2003 per il mercato giapponese. Nintendo ha continuato a riparare i sistemi Famicom fino al 21 ottobre 2007.

La riedizione per NES è una console compatta

Nel luglio 2016, Nintendo ha annunciato una riedizione del Nintendo Entertainment System e il suo nome era Nintendo Classic Mini. La console integra 30 giochi, i più famosi tra quelli pubblicati per NES. Ma solo un controller di gioco è identico a quelli originali con una dimensione del cavo più piccola.

Condividi la pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.